Crea sito

Kodokan Goshin Jitsu

 ESCAPE='HTML'

Kodokan-Goshin-Jutsu (Arte della difesa del Kodokan) tratta le tecniche del combattimento reale o shinken-shobu. Vi sono incluse le difese classiche più efficaci contro possibili attacchi dell'avversario con prese, strangolamenti, pugni, calci e anche contro varie forme di minaccia usando coltello, bastone e pistola. Quando questi metodi vennero messi a punto al Kodokan, nel 1956, fu necessario un lungo studio per renderli efficaci e moderni ed anche differenti dalle tecniche del Kime-no-Kata (Forme della Decisione). Nel Kodokan-Goshin-Jutsu convergono le tecniche dei colpi, dei lanci e dei controlli, classificate in due sezioni: contro avversario a mani nude e contro un aggressore armato. Nel primo caso si distingue la possibilità che veniate afferrato, da quella in cui vi troviate ad una certa distanza dall'attaccante; nel secondo caso si distingue se l'avversario è armato di pugnale, di bastone, di pistola, ecc. Il tutto comprende 21 tecniche: 

 

1.      Ryote dori: presa ai polsi 

2.      Hidar eri dori: presa al bavero sinistro

3.      Migi eri dori: presa al bavero destro

4.      Kata ude dori: presa a un solo braccio                   CONTRO PRESE AL CORPO

5.      Ushiro eri dori: presa al bavero da dietro

6.      Ushiro jime: strangolamento da dietro

7.      Kakae dori: cintura alle spalle

 

 

8.      Naname uchi: colpo in diagonale

9.      Ago tsuki: pugno al mento

10.  Ganmen tsuki: pugno al viso                                  ATTACCHI DA LONTANO

11.  Mae geri: calcio frontale

12.  Yoko gerei: calcio laterale

 

Contro un attacco armato

 

1.      Tsukkake: colpire di punta

2.      Choku tsuki: colpire direttamente                          PUGNALE

3.      Naname tsuki: colpire in diagonale

 

 

4.      Furi age: percuotere dall’alto

5.      Furi oroshi: percuotere abbattendo                         BASTONE

6.      Morote tsuki: colpo a due mani

 

7.      Shomen zuke: contatto frontale

8.     Koshi gamae: guardia all’anca                                PISTOLA

9.     Haimen zuke: contatto posteriore