Crea sito

Randori No Kata

 ESCAPE='HTML'

Il Randori-no-Kata è costituito dal Nage-no-Kata e dal Katame-no-Kata.

Il Nage-no-Kata, o Kata dei lanci, contiene i segreti dei principi di azione del judo fisico dimostrati attraverso quindici tecniche di proiezione suddivise in cinque gruppi: tecniche con uso prevalente degli arti superiori; tecniche con uso prevalente delle anche; tecniche con uso prevalente degli arti inferiori; tecniche di sacrificio sul dorso; tecniche di sacrificio sul fianco. Ciò che nel randori o in shiai avviene in un battito di ciglia, nel Nage-no-kata è dimostrato lentamente e meticolosamente. Squilibrio, preparazione, contatto e proiezione devono essere ben evidenziati nell'esecuzione di ognuna delle 15 tecniche.. Il Nage-no-Kata è stato mutuato dalla scuola di Kito, specializzata nelle tecniche di lancio.

Il Katame-no-Kata è il Kata delle tecniche di controllo. Anche in questo caso si tratta di  quindici forme suddivise in tre gruppi (immobilizzazioni; strangolamenti e leve articolari) che dimostrano i modi dell'energia (Ki) nei controlli. Nel Katame-no-Kata lo studio passa attraverso il controllo e l'impiego della respirazione.  Il ritmo di esecuzione cambia da lento e potente nelle immobilizzazioni a leggero e deciso negli shime-waza (strangolamenti) per divenire decisamente più rapido nei kwansetsu-waza (leve articolari). Il controllo non è qualcosa di statico ma si espleta nel movimento e nell'adattamento alle mutevoli condizioni determinate dal movimento di Uke. Queste forme hanno un grande valore didattico per il principiante, per l'apprendimento della corretta tecnica di controllo, delle tecniche di difesa al suolo (fusegi), delle forme di rovesciamento (nogare-kata), del modo di variare la posizione per rendere il controllo efficace nonostante i movimenti di Uke.  
Questo Kata è stato mutuato dalla scuola di Ju-jitsu di Tenshin-shin-yo-ryu specializzata nel katame- waza e nell'atemi-waza (colpi nei punti vitali). Non ha una particolare spettacolarità per chi lo osserva da fuori, ma, agli occhi di un esperto, può subito apparire il grado di comprensione dei praticanti e come questi utilizzano l'energia.

 

 ESCAPE='HTML'